Per combattere i danni cerebrali bisogna fare attività motoria

Standard

News dalla Cooperativa Maria Regina

sì alla ginnasticaUno studio condotto dall’Università di Chicago e pubblicato sulla rivista Neurology fornisce un’ulteriore conferma dell’importanza della lotta alla sedentarietà durante la delicata fase di vita nota a tutti come “terza età”.

Condotta su 187 soggetti ultraottantenni monitorati per undici giorni attraverso un braccialetto elettronico, la ricerca ha mostrato che gli anziani più attivi fisicamente non accusavano una diminuzione delle proprie capacità motorie anche quando le aree alterate erano di notevole ampiezza.

View original post 252 altre parole

Annunci

esprimi la tua opinione.....

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...